Storia LINFA VITALE PER L’AUTOMAZIONE
© 2013 ER elettronica s.r.l. - Cap. Soc. € 101.400,00 i.v. - R.I. di RA - C.F. e P. IVA 00958710394 - R.E.A Ra n. 110838 Via Dismano 114 P/M 48124 Ravenna Italy - Tel. +39.0544.470095 - Fax +39.0544.62211 - info@er-elettronica.it
Nel  1986  nasce  la ditta  Elettronica  Ravennate  dalla  collaborazione  ed  inventiva dei  soci costituenti,  il  cui   obiettivo è la progettazione e produzione di apparati elettronici per l'automazione industriale. Il costante impegno,  le esperienze e le applicazioni positive  hanno consentito una continua crescita dell'azienda sia a livello professionale  che economico-finanziario. Nel 1988  nascono  le  prime  schede  di  controllo  per  macchine  automatiche  per  il  settore  delle  lavanderie industriali, viene ultimato e prodotto il sistema “Counter” per il riconoscimento e cernita dei capi. Nel 1989 inizia la collaborazione con una importante azienda, leader   mondiale   nel   mercato   dell’imballaggio   di   prodotti alimentari  e bevande  del bergamasco,  che da oltre 25 anni ci unisce nella costante crescita tecnica e produttiva. La  collaborazione   di  questa e di altre aziende nei vari settori   industriali ha permesso  la  realizzazione di  diversi   dispositivi   progettati e prodotti da ER Elettronica. Nel  1990   viene  prodotto  il  sistema   CDP-HC11  (*), completo   dei  pannelli   operatore   EL  6440  e  CDA. Questo  sistema  viene  adottato  dai  nostri  clienti  per l'automazione   delle  macchine  di  loro  produzione,  è attualmente   installato e  correttamente  funzionante in tutto il mondo su oltre 2000 macchine. (*) il CDP è un sistema simile ai PLC espandibile conmoduli di ingresso, di uscita, di acquisizione e di controllo asse. Nel 1995 nasce il  Bel-one,  l'azionamento a  controllo digitale per motori brushless.
Nel  1997/1998  vengono   prodotti  il  PC  Terminal  (Terminale   operatore   con   PC   integrato),   MTIKE  (Sistema   operativo  multi-tasking),  MARTS (Unità di controllo PC con interfaccia  Sercos),   ER16I/O (Isola digitale I/O con bus di campo Sercos), ER4A4P (Isola analogica  con bus  di campo  Sercos),  Bel-one SRC (azionamento digitale con bus di campo Sercos). Nel 1998 l'Elettronica Ravennate snc diventa ER Elettronica srl con capitale sociale di Euro 101.400,00 i.v.  Nel 1999  nasce l’UPS Ultra  1,5kW,  alimentatore  switching  da quadro    con   gestore    integrato    di   batteria   per   linea    non interrompibile.   I   dati   della   batteria    sono    parametrizzati   e modificabili tramite terminale RS232. Contemporaneamente nasce la collaborazione con ditte che operano nel settore elettromedicale per la  costruzione di apparecchiature scientifiche per laboratori di analisi mediche.  Nel   2000/2001  viene   sviluppato   e  prodotto    l’azionamento           BEL-P26  per  motori  brushless  sinusoidali mono/trifase 230V in due  gamme da 13A e da 26A,  gestito da microprocessore RISC. I dati del motore sono parametrizzati e modificabili  con  terminale RS232  o   tramite   tastierino    con    isualizzazione   dello   stato dell’azionamento.  Controllo  +10/-10V  oppure  ad  impulsi  clock, up/down con logica 5V. Sempre nel 2000 si  sviluppano  i  progetti  e si  inizia la fornitura di  tutta  la  gamma  di   schede  elettroniche  dedicate   al  settore delle  confezionatrici  a  campana  con  film  termoretraibile  per una società del bergamasco.
Dal 2001 è iniziata la progettazione e relativa produzione di  schede per una ditta di strumentazione per monitoraggi  ambientali, per il controllo della qualità dell’aria e per le analisi  delle acque; uno degli strumenti realizzati è l’ISOFLOW 200, un  misuratore portatile di parametri isocinetici in grado di effettuare  misure e calcoli relativi alla temperatura, alla velocità dell’aria,  alla misurazione della pressione statica e dinamica, alla  misurazione della pressione atmosferica calcolando direttamente  i volumi d’aria normalizzati.     Nel 2004 viene sviluppato per il settore veterinario il lettore  TRASPONDER FDX-HDX-TROVAN per l’identificazione  elettronica degli animali a cui è stato impiantato il microchip.  
Nel  2005,  contemporaneamente  allo  studio  di  nuovi  progetti  commissionati   da  Clienti,  si  è  ulteriormente sviluppata e ampliata la linea  di  Conto lavoro Clienti  organizzando  magazzini  e linee  dedicate con lavori che spaziano in diverse tipologie,  da schede per apparecchiature odontoiatriche, schede controlli di trazione, controlli pompa e consolle per macchine da palestra. Nei vari anni sono stati progettati e  prodotti svariati dispositivi “custom”,  su specifiche richieste del Cliente come rivelatore   di   colore,   contagiri   digitale,   schede   per  controllo  di  forni  con  integrati  relè  statici,   inverter  a microprocessore,  inverter a basso costo per motori di bassa potenza,  schede  di gestione per sistemi di controllo temperatura, schede per strumenti di analisi,……. Continuando  il processo  di innovamento delle attrezzature e macchinari per la realizzazione dei prodotti,  è stata installata una nuova linea parallela a quella esistente per la produzione di schede lead free secondo la normativa vigente.
Nel 2007  viene sviluppato per il settore industriale  il progetto e  la seguente produzione di 2 modelli innovativi di relè statici che oltre ai vantaggi di tutti i relè statici rispetto a quelli tradizionali con questi modelli: Si risparmia tempo di cablaggio grazie ai morsetti rapidi a molla. Si  aumenta  l’affidabilità  per  la  particolare  circuiteria  interna  in grado  di rilevare  la corrente  del carico e proteggere il relè da sovraccarichi e cortocircuiti. Si riduce lo spazio nel quadro per l’integrazione dei fusibili di protezione.
Questi  relè sono stati studiati per alimentare carichi elevati,  fino a 30 A 480 V  per il primo modello e  30 A 400V per il secondo modello. Le caratteristiche che li contraddistinguono sono: Morsetti   di   collegamento   ad  innesto  rapido,  ne  consegue  una maggiore velocità ed affidabilità del cablaggio. Fusibile    di    protezione    estraibile,   Integrato   nel    relè,   minori componenti e semplificazione del quadro. Protezione attiva contro  i  sovraccarichi  o  cortocircuito  del  carico. Minori disturbi durante le commutazioni, che avvengono  nell’istante di passaggio dello zero della tensione. Led  luminosi  di  diagnosi,  relè  attivo,  carico  aperto o  mancanza tensione   di  rete,  sovraccarico  o  cortocircuito  del  carico,   viene rilevato   anche   il   cortocircuito   del   relè,   il   relè  è  dotato di un dispositivo di protezione che interviene nel caso venga  superata la temperatura max di lavoro. Uscita PNP 24V100mA, si attiva durante le anomalie sopra descritte.. Alimentazione 15 / 30Vcc 30mA  Non è obbligatoria serve solo se si utilizzano le funzioni di diagnosi. Tensione   di   comando   del relè,   minima  15V  max 30V  4 mA se presente l’alimentazione diagnosi altrimenti si consideri 30mA. Fissaggio direttamente su barra omega. Circuito elettronico immerso nella resina, protetto dagli agenti atmosferici.                                         
Nel 2008 viene realizzato il  progettato di un Terminale PC 7” per applicazioni embedded. Estremamente flessibile  e studiato  per svariate applicazioni  che richiedano  un terminale operatore che gestisca macchine  di automazione  o applicazioni controllate  normalmente da PC o PLC,  le dimensioni ridotte (230 x 105 x 35 mm),  il touch screen  ed il sistema operativo  di Windows CE  permettono di ottenere un terminale altamente performante a costi ridotti. Le principali caratteristiche del terminale PC sono: S.O. Windows CE .NET Microprocessore PXA255 Display a colori TFT da 7” e touch screen resistivo 1 porta RS232/485 1 porta usb device Slot SD / MMC 4 uscite digitali 0,7A protetti 4 ingressi digitali Orologio perpetuo opzionale Alimentazione 14..30Vdc Possibilità di espansione i/o digitali e analogici con eventuale modulo da applicare sul retro del terminale o con unità separata comandata tramite seriale o I2C bus.
Attualmente il terminale è  utilizzato con  scheda  di  controllo  per  un   muletto GIRAPALLET La scheda  di controllo motore gestisce 16 ingressi digitali, 8 uscite 2A protette, 1 uscita 1500 VA 24V per il controllo di un motore DC ed abbinata al  terminale sopra  descritto con un software appropriato che gestisce il funzionamento  del GIRAPALLET.
Home Storia Prodotti Servizi Contatti Dove Siamo
Nel 2009   vengono  sviluppati  diversi  progetti  di  schede  dedicate al settore  della  conservazione di  alimenti tramite sottovuoto. In collaborazione  con uno dei principali costruttori italiani del  settore, hanno  origine  apparati  elettronici  per  macchine  sottovuoto  con barra saldante.
La  linea  di  Conto lavoro Clienti viene  ampliata  con  il   montaggio di   un   azionamento   DC   BRUSHLESS   DRIVER,    a  tensione  di alimentazione   60-140-200-280 V  e  corrente  programmabile  fino  a nominale/picco 20/40A, con feedback in encoder dinamo tachimetrico.
Nel   2010   nasce   un  progetto  per  la  realizzazione  di un  forno  a induzione per la fusione di tutte le leghe odontoiatriche. La   cosidetta   Fonditrice   è   dotata   di   un    alimentatore    di   ultima generazione  che  comporta un basso  assorbimento  di potenza  senza perdere in prestazioni.
Sempre  nel 2010,  viene  potenziata  la  linea  di  Conto lavoro Clienti con    il    montaggio    di    schede    elettroniche    dedicate    al   settore elettromedicale,   in   particolare   di   macchine   per   monitoraggio   e controllo del sangue.
Nel biennio 2011/2012 nascono le schede per macchine di impacchettamento  a sottovuoto “campana”  dedicate al settore professionale. Inoltre vi sono importanti  aggiornamenti sia  hardware che software per rendere le macchine a  barra saldante ancora più performanti e innovative.
TM
TM
Storia